RARO CRISTO IN AVORIO JANSENISTA DI FINE XVII° SECOLO

RARO CRISTO IN AVORIO JANSENISTA DI FINE XVII° SECOLO

Importante testimonianza di "Cristo Giansenista"
troviamo in questa pregevole opera in cui,oltre alla classica
tipologia giansenista,possiamo verificare che il Cristo è stato eseguito in un unico pezzo di avorio.

Questo bel Cristo si caratterizza per il fatto che possiede le braccia rivolte verso l'alto nel prolungamento del corpo e che è scolpito in un unico pezzo d'avorio,senza quindi che vi siano le braccia rapportate.

Benché non sia firmato esso è dovuto al lavoro ed all'abilità di un grande scultore dell'avorio sicuramente della scuola di Dieppe o di Parigi. L'anatomia è riprodotta con grande qualità e la sofferenza del Cristo è resa con forza e classicismo. Il perizoma è riccamente drappeggiato attorno ai fianchi e la scultura delle mani indirizza proprio verso una manifattura Dieppoise.

L'avorio molto leggermente patinato di color chiaro presenta fessure multiple che lo rendono più dinamico. Questa opera data con grande probabilità della fine del 1600 e non può che ricordare il lavoro del grande scultore francese Girardon (1628-1715).

E' posto su una bella croce in ebano.

Altezza testa-piedi di cm.33
Altezza dalle dita ai piedi cm.42,7.

RARO CRISTO IN AVORIO JANSENISTA DI FINE XVII° SECOLO
RARO CRISTO IN AVORIO JANSENISTA DI FINE XVII° SECOLO
RARO CRISTO IN AVORIO JANSENISTA DI FINE XVII° SECOLO

free hit
counters